Lista paesi black list 2010 elenco


lista paesi black list 2010 elenco

78, convertito dalla legge,.
Paesi Black List: Lista paradisi fiscali con esclusione (articolo.M.
Si precisa che la comunicazione black list IVA riguarda le operazioni con controparti aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o territori Black List ex DM 4/05/1999 e DM ; il riferimento è agli Stati o territori, e non ai loro regimi fiscali: lobbligo quindi.Paes Black List 2018 elenco paesi aggiornato, lista degli Stati a ielts books for pdf fiscalità privilegiata: bahamas, barbuda e brunei; gibuti, grenada e guatemala; isole cook, isole marshall e isole vergini statunitensi; kiribati; libano e liberia; macao e maldive; nauru, nevis e nuova caledonia; oman; polinesia francese; salomone, samoa, saint lucia.Pertanto sulla base di questo nuovo presupposto all'interno delle 3 liste rimangono solo 46 paesi e ne escono.Autorizzazione agli appalti pubblici per i soggetti residenti in paesi black list (art.Black List e il termine che identifica la Lista ufficiale di Paesi e Territori definiti a fiscalità privilegiata, ossia con bassa o addirittura nulla tassazione e che viene aggiornata annualmente dal Ministero dellEconomia e dallAgenzia delle Entrate.N.29 del 4 febbraio 2002) individua gli Stati o territori nellambito dei quali opera la normativa sullindeducibilità dei costi che derivano dalle transazioni con operatori residenti.Le liste dei Paesi Black List devono essere considerate congiuntamente e a prescindere dalla condizione soggettiva delloperatore economico.San Marino, pertanto, inserito nella lista dei paesi a fiscalità privilegiata contenuta nell'articolo 1 del decreto del ministro delle Finanze del, dal 12 febbraio 2014 ne viene escluso definitivamente.Come ERA IN precedenza (promemoria PER eventuali contenziosi).Vecchia normativa : I dati delle operazioni economiche dei soggetti passivi dIva con Paesi della Black List devono essere comunicati allAgenzia delle Entrate, la periodicità e la soglia è cambiata a seguito dell'entrate in vigore del decreto semplificazioni.Pertanto, in Italia tutti i soggetti con partita Iva, quindi imprese, aziende, ditte individuali ecc, che intrattengono scambi commerciali di beni e servizi con Paesi a fiscalità agevolata devono obbligatoriamente Comunicare allAgenzia delle Entrate, tutte le operazioni economiche effettuate tramite apposita dichiarazione annuale.
Solo dopo questa data.
Il fisco italiano potrà richiedere informazioni bancarie in riferimento ai cittadini italiani che hanno avuto rapporti con le banche svizzere.


Sitemap